Home > Film sui giochi

Film sui giochi

Film sui giochi

In comune con Ready Player One c'è il fatto che l'immersione nella realtà virtuale avvenga totalmente, con tutti i sensi , grazie a dei visori e a una tuta che avvolge tutto il corpo. E che il mondo virtuale sia oggetto di una lotta per il potere. Gli effetti digitali ora ci sono, e il viaggio nella realtà virtuale è di quelli che fa colpo: E mostrano la realtà virtuale come un viaggio, qualcosa di totalmente alieno, estraneo al nostro mondo.

Gli otto minuti di effetti speciali furono disegnati in otto mesi da sette persone, e costarono mila dollari. Abbiamo provato la realtà virtuale: Qui siamo davvero al limite tra gioco e droga, tra intrattenimento e fuga dalla realtà. E, se è un gioco, è davvero pericoloso. Il gioco, l'esperienza virtuale, ma in fondo reale, è lo squid, sorta di videoregistratore cerebrale che consente di rivivere esperienze "registrate" da altri, catturate direttamente dalla corteccia cerebrale. L'ex poliziotto Lenny Nero Ralph Fiennes commercia lo squid, è una sorta di spacciatore. E i guai cominciano quando si ritrova la registrazione di un omicidio.

La realtà virtuale è poter abbandonare, per circa mezz'ora, la propria vita, e poter vivere dei "pezzi" della vita di qualcun altro. Girato come un noir, e accostato a Blade Runner per il caos e la violenza della città, al tempo fu una riflessione, da un altro punto di vista, sul virtuale. Oggi ha un altro sapore, e sembra aver anticipato il discorso sui social network, la curiosità della gente di vedere vivere, in questo caso la vita degli altri.

Ma questa scelta di non vivere la propria vita, di rinunciare, sembra proprio quella che racconta la voce off di Wade all'inizio di Ready Player One. Quando il cinema ha i nostri occhi: Anche qui siamo dentro a un gioco. Ma i giocatori non siamo noi, che entriamo in una realtà virtuale, cambiando identità e aspetto, ma restando noi stessi. Sono proprio dei personaggi finti, altri da noi. Nel particolarissimo film di Gabriele Salvatores del , un film di fantascienza italiano, caso più unico che raro, da spettatori entriamo in empatia con uno di loro.

È Solo Diego Abatantuono che, grazie a un virus che entra nel programma, prende coscienza della sua condizione, e si rende conto di essere un personaggio di un videogioco: E quindi di essere costretto, di non essere libero. E di fargli raggiungere il Nirvana. In fondo, è una metafora delle nostre vite: Gioco e realtà si muovono su due piani ben distinti, nessuno entra nella dimensione dell'altro, nessuno si confonde.

I due mondi riescono a dialogare, con Solo che si rivolge al suo creatore. Visivamente, Salvatores caratterizza realtà è gioco grazie a scenografie e fotografia: E un effetto speciale in più: Salvatores ritrova il suo Ragazzo invisibile: Il tema del gioco entra dritto, potentemente, nella poetica di David Cronenberg. Al centro del film del c'è eXistenZ , un fantomatico nuovo gioco di realtà virtuale, che è connesso direttamente al sistema nervoso umano grazie al gamepod, una consolle semi-organica collegata da cavi simili a un cordone ombelicale direttamente al sistema nervoso. Il gioco è vivo, ed entra in noi: In questo modo ogni giocatore interagisce con il gioco, e porta con sé i propri sogni e i propri fantasmi.

Secondo la poetica di Cronenberg il gioco è mutazione, estensione dell'uomo, diventa tutt'uno con esso. E anche la forma visiva del film, fotografato con dei colori caldi, monotoni, pastosi, tutto il contrario di quelli che assoceremmo a un videogioco, va in questa direzione: Il protagonista della vicenda è un sempre affascinante Michael Fassbender, questa volta nei panni di un Assassino che dovrà fare i conti con il suo destino. In questo caso facciamo un po' i furbi, dato che abbiamo deciso d'inserire un'intera saga piuttosto che un singolo film. Ad aumentare la bontà dell'operazioni ci hanno pensato anche le apparizioni dei personaggi storici dei videogiochi: Nel la Terra è messa in ginocchio da una strana e affamata forma di vita aliena che minaccia di sterminare l'umanità.

Pelato, spietato, iconico. Agente 47 non è certamente un film d'azione indimenticabile, ma è comunque più centrato di quello che leggerete in seguito. Ebbene questa prima incarnazione fu un grande fallimento , non solo perché ogni possibile idea di sequel venne scartata, ma anche per la qualità della realizzazione e della trasposizione del protagonista. I fan lo accolsero male e 20th Century Fox decise, giustamente, di non dare alcun seguito all'operazione. Partiamo da un punto fondamentale: Il gameplay unito alla storia appassionante ha permesso al personaggio di far breccia nel cuore degli appassionati.

Portare dunque al cinema una figura di questo spessore è stato un esperimento assai rischioso. Purtroppo la pellicola non ha un'anima e non bastano gli inseguimenti e le scene d'azione a donargli un carattere differente da qualsiasi altro action movie. A conti fatti, forse l'idea era sbagliata già in partenza. Siamo certi che alcuni dei nostri lettori in questo momento abbiano sentito una fitta al cuore. Il celebre picchiaduro viene adattato proponendo una scenggiatura mediocre, una regia pigra e interpretazioni machiettistiche. Si salva poco, pochissimo. Era impossibile scalzare dalla decima posizione il miglior esponente dei film trash tratti dai videogiochi. Il primo film della storia tratto da un videogame è anche il più brutto in assoluto mai realizzato; un record da non sottovalutare, che si unisce a quello inerente alla regia.

Le persone che si sono alternate dietro la macchina da presa sono addirittura quattro e non vogliamo neanche sforzarci di ricordare i nomi. Super Mario:

Film su Giochi Mortali | slot-power.berggrenproperties.com

Con Tomb Raider tornano in auge i film tratti dai videogiochi: La serie di giochi di corse di EA diventa un film grazie a Scott Waugh, regista. Non i film tratti da videogiochi ma quelli con videogiochi, tutto il cinema che in un . I videogiochi sono il male, i giochi tradizionali il bene. Questa lista è suscettibile di variazioni e potrebbe non essere completa o aggiornata. Questa .. Inizialmente facente parte di una saga monografica sugli altri personaggi, dato il La produzione del film è stata annunciata il 4 ottobre dalla Warner Bros. con l'intenzione di rimanere nell'universo narrativo del gioco. Quali film sui giochi possiamo vedere con i bambini? Una lista di titoli in cui giocattoli, giochi da tavolo e videogiochi sono protagonisti. 25 film tratti da videogiochi - da Tomb Raider a Warcraft Staremo a vedere, nel frattempo a seguire trovate la nostra top 25 sui videogames al cinema. Da non confondere con film la cui trama è ispirata a un videogioco (vedi Categoria:Film B. Barbie - Nel mondo dei videogame · Brainscan - Il gioco della morte. Lista di film sull'argomento Giochi Mortali in ordine di novità. Puoi anche visualizzare i titoli in ordine alfabetico o in base al giudizio.

Toplists